Usi i tuoi talenti o le tue abilità

  • 13 Marzo 2019
  • Pasquale Tardino
  • Motivazione
  • 0
  • 242 Views

Come facciamo a capire se stiamo usando un Talento o se stiamo puntando tutto su una Abilità?”

Grazie alla ripetizione costante di alcune attività, ognuno di noi sviluppa talune abilità ad un livello di competenza e di bravura tale da confonderle con i talenti.

Puntare su di esse è ok. Puntare sui Talenti ha però tutt’altro senso e tutt’altro risultato. La qualità è SEMPRE l’ECCELLENZA, la velocità di APPRENDIMENTO è rapidissima, è RICONOSCIBILE da subito e il PIACERE che ne traiamo è elevatissimo.

Come fare ad identificarlo?

Ecco 5 elementi da verificare: se sono presenti TUTTI, allora siamo in presenza di un TALENTO. Altrimenti di una ABILITÁ.

1- INNATO E NATURALE

I Talenti sono con noi da sempre, dalla nascita, e non si imparano. Li utilizziamo istintivamente, e se ci sono dei passaggi da imparare, riusciamo a farlo con rapidità, proprio come se fossimo nati per quello (come in effetti è).

Le Abilità invece sono una sequenza di azioni che impariamo o che ci insegnano per far fronte a specifici compiti, e diventare abili in quella azione ci richiede un tempo medio stimato dalle ultime ricerche sui Talenti, in 10 anni o 10.000 ore.

2- FACILE

Usare un Talento non ci costa nessuna fatica. Costo calorico zero. Perchè? Perchè siamo neurologicamente progettati per quel Talento, e quindi usarlo è nella nostra NATURA. Una Abilità invece, all’inizio ci costa molta concentrazione, molto sforzo. Poi, piano piano, a forza di farlo, ne diventiamo Abili. Certo, dopo anni, non consumiamo più tanta energia come all’inizio, ed ecco perchè è difficile capire se siamo in presenza di un Talento o di una abilità. Ma ti basta fermarci a pensare a quanta fatica facevamo all’inizio o se invece è stato semplice e facile da sempre.

3- RIPETIZIONE

Usare un Talento non è un caso, non è un evento occasionale, ma lo facciamo BENE SEMPRE. Una abilità, invece, all’inizio non bene, perchè in effetti dobbiamo impararla. All’inizio 0 su 10. Poi 1/2/ 3 su 10… e così via fino a farla bene 10 su 10.

4- PIACERE

Quando usiamo un Talento, il livello di Piacere e di Passione che proviamo è al massimo, lo faremmo per ore e ore senza stancarci. Se ci pagassero per farlo, sarebbe perfetto! Una abilità invece, la facciamo e basta. Certo ci dà anche piacere farla, legata certamente al piacere di fare bene qualcosa. Ma non necessariamente ne siamo appassionati, nè ci riempie di eccitazione. L’idea invece di fare qualcosa in cui esprimiamo un nostro Talento ci fa vibrare dentro, ci entusiasma, ci appassiona, ci rende felici.

5- RICONOSCIBILE

Un Talento lo riconosciamo istantaneamente. Una abilità non necessariamente. Se ci pensi, di sicuro conosci almeno una persona a cui diresti: “Senti, visto che tu sei davvero molto bravo in questo, mi potresti consigliare/aiutare/suggerire per questa cosa?” E, quasi di sicuro, la persona ti avrà risposto: “Ah, ok… se lo dici tu…” quasi come se ne stupisse! Ed è proprio così: gli altri li riconoscono in noi, ma noi non li riconosciamo in noi stessi. Il fatto è che per noi è NATURALE e FACILE e quindi non gli attribuiamo grande valore. Ma per fortuna invece gli altri li notano e gli danno valore.

Prova a fare un esercizio: prendi un foglio e scrivi tutte le tue abilità.
Chiedi anche ad amici e conoscenti quali secondo loro sono le tue principali qualità e punti di forza. Poi verifica quali di queste soddisfano tutti e 5 questi punti: questi sono i tuoi Talenti.

Una volta identificati nostri talenti, dobbiamo puntare tutto su di essi. I risultati arriveranno più velocemente e ne raggiungeremo molti di più. Una volta solidificati in Punti di Forza, possiamo poi unirli alle nostre Abilità… e il mix sarà perfetto!

Buona Vita

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.