L’Accademia parte subito forte in campionato

  • 14 Marzo 2021
  • Giovanni Accettola
  • Serie C
  • 0
  • 27 Views

Parte con il piede giusto la stagione dell’Accademia che ieri pomeriggio ha battuto 3-1 (16-25, 25-22, 25-21, 25-14) l’Ancis Villaricca nella sua gara d’esordio.

In una Palestra Rampone a porte chiuse, le giallorosse riescono ad uscire alla distanza dopo un inizio tutt’altro che facile, probabilmente figlio di un pò di tensione ed emozione legati al ritorno in campo dopo oltre un anno dall’ultima partita ufficiale. Tanti errori permettono al Villaricca di conquistare il primo set, grazie anche ad una migliore fluidità nel gioco, ma dal secondo set in poi la partita cambia, con l’Accademia che mostra col passare dei minuti maggiore brillantezza ed efficacia e che trova nel suo asso Anna Pericolo un autentico cecchino (saranno 31 alla fine della gara i punti per lei).

Una vittoria sofferta, soprattutto nei finali di secondo e terzo parziale dove Villaricca è tornato a farsi sotto, ma alla fine meritata per le giallorosse che hanno poi dominato nella quarta frazione, giocata davvero con l’acceleratore premuto e che non ha lasciato spazio ai timidi tentativi di rimonta delle avversarie che hanno alzato bandiera bianca. Tre punti preziosi contro un avversario che, comunque, si è dimostrato ostico e ben attrezzato, grazie anche ad una folta panchina che, in più di un’occasione, ha permesso al tecnico ospite Tambaro di ricorrere a cambi efficaci.

L’Accademia festeggia quindi come meglio non poteva il suo esordio stagionale e si prepara alla prima trasferta sabato prossimo sul campo de La Fiorente Maya.

 

La cronaca

BENEVENTO – Mister Ruscello schiera Bosco al posto del capitano De Cristofaro, non al meglio. Esordio in giallorosso per Maria Tenza, alla prima partita ufficiale con l’Accademia. Formazione tipo per il Villaricca che porta in panchina l’ultima arrivata Rispoli, aggregatasi alla squadra solo qualche giorno fa, e che si affida alla regia di Migliardo, ex della gara.

La tensione dell’esordio gioca un brutto scherzo all’Accademia che scende in campo troppo contratta e finisce per commettere errori in successione (ben 12 in tutto il primo set) che finiscono per aumentare il nervosismo in campo. Villaricca approfitta della falsa partenza delle padrone di casa e, dopo i primi scambi di studio, prende subito il largo spinta principalmente da D’Aniello che con la sua fast crea non pochi problemi alla difesa giallorossa. Mister Ruscello prova sul 14-19 a scuotere le sue atlete con un time out ma il set scivola via fino al 25-16 Villaricca.

Il colpo subito, tuttavia, finisce per scuotere l’Accademia che, al ritorno in campo, appare subito trasformata. Sale subito in cattedra Anna Pericolo che inizia a martellare le avversarie da ogni posizione. Tenza ne intuisce lo stato di grazia e la cerca con continuità. E fa bene, visto che saranno ben 13 i palloni messi a terra da Pericolo in questo parziale. Villaricca, pur subendo l’iniziativa giallorossa, non da mai l’impressione di mollare, neanche sul 20-24 quando riesce ad annullare due palle set, per poi cedere 22-25 con un’ingenuità in attacco di D’Aniello.

Nel terzo set, con la situazione di nuovo in parità, la partita vive per un attimo una situazione di stasi. Le due squadre sembrano tirare un pò il fiato, ma era prevedibile, e si vive di sussulti. Break e contro-break portano fino al 19-19 con l’impressione che si aspetti proprio il momento finale della frazione per vedere l’affondo decisivo da parte di una delle due squadre. Entra in campo De Cristofaro e il suo ingresso si rivela decisivo. Il capitano giallorosso si fa subito apprezzare in fase difensiva ma diventa anche un importante riferimento in attacco. Tenza le affida la prima palla set Accademia sul 24-21 e De Cristofaro non perdona. 25-21 e due set a uno Accademia. Sarà questo, di fatto, il momento decisivo dell’intera gara.

Il vantaggio mette le ali All’Accademia che, scrollatasi finalmente di dosso un pizzico di tensione e dopo aver mostrato di saper soffrire nei momenti di difficoltà, mette finalmente in campo tutta la sua forza mentre Villaricca sembra non averne più. Grazie agli attacchi di De Cristofaro e le fast di Grimaldi (ottima anche la sua partita) si arriva al 13-5 in un batter d’occhio, l’Accademia intravede il traguardo e la possibilità di portare a casa il bottino pieno. La napoletane provano l’ultimo disperato tentativo di restare aggrappate al match con un parziale di 5-0 che le riporta sul 10-13 ma è solo un’illusione. Il time out di ruscello riporta la giusta attenzione nella metà campo Accademia e le giallorosse chiudono in crescendo la gara aggiudicandosi il parziale con il punteggio di 25-14.

Prossimo turno

Sabato pomeriggio l’Accademia giocherà in trasferta in casa de La Fiorente Maya di Cicciano.

Giovanni Accettola
Area Comunicazione

 

Tabellino

Accademia Volley: Tufo, Guerriero 8, De Santis ne, Pericolo An. 31, Ricciardi ne, De Cristofaro (K) 5, Grimaldi 13, Cona (L1), Tenza 8, Della Gatta ne, Pisano 4, Malatesta ne, Bosco 2, Verdino (L2) ne. All. V. Ruscello, Vice All. A. Cioffi.

Villaricca: Cantelli 3, Balsamo 8, Migliardo 3, Marino 5, Amato ne, Falgiano (L1), D’Aniello 19, D’Alessio (L2), Salzillo 2, Russo 8, Rispoli 3. All. F. Tambaro, Vice All. R. Russo

Parziali: 16-25, 25-22, 25-21, 25-14.