L’Accademia si tinge di Russo: benvenuta Valentina!

  • 16 Agosto 2021
  • Giovanni Accettola
  • Serie B2
  • 0
  • 62 Views

No grazie, ma quest’anno non credo di giocare a pallavolo“.

Inizia così l’avventura giallorossa di Valentina Russo, la forte atleta napoletana che da oggi è ufficialmente la nuova centrale dell’Accademia Volley. Un’operazione di mercato che all’inizio sembrava solo una semplice suggestione ma che invece, col passare dei giorni, è diventata sempre più concreta fino alla conclusione positiva: “Gioco da una vita a pallavolo e l’ho sempre fatto con massimo impegno e spinta da una grande passione. Le ultime stagioni condizionate dal covid e il sopraggiungere di nuovi impegni personali, però, mi hanno fatto molto riflettere, sembrava si fosse un pò spenta quella voglia di intraprendere una nuova avventura. E così, anche dopo il primo contatto con l’Accademia, la mia posizione non era cambiata. Poi la presenza in squadra di Maria (Tenza, ndr), che ho sempre stimato come persona e come atleta, e il suo entusiasmo nel parlarmi di questo progetto mi hanno travolto e dato la spinta a proseguire il discorso. Ben presto quello stesso entusiasmo mi ha contagiato ed è stata lì che si è riaccesa la scintilla che mi serviva. Ed eccomi qui, felice, perché era quello che volevo.

Un colpo di mercato davvero sensazionale che regala all’Accademia una delle più forti centrali campane (e non solo) in circolazione, un altro elemento di categoria superiore che, insieme alle conferme di Pericolo e Tenza, va a formare un tris di lusso per la B2. Classe 1991, originaria di Napoli, Valentina ha infatti giocato praticamente in tutte le categorie, ad eccezione della Serie A1, unico tassello mancante di una carriera ricca di soddisfazioni: “Sono nata e cresciuta pallavolisticamente nel Centro Ester Napoli, esperienza conclusa circa 10 anni fa con la promozione in B1, al termine di un ciclo davvero fantastico. La B1 però l’ho giocata poi a Sarno, insieme a Tonia (Mezzapesa, già atleta e oggi fisioterapista dell’Accademia), prima di tre stagioni in A2 con Mercato San Severino, Soverato e Gricignano D’Aversa. Tutte esperienze di cui ho fatto tesoro e che mi sono portata dietro successivamente a Bologna, Montella e Maglie, nuovamente in B1. Poi sono tornata a casa, dove con la Real Volley Napoli tre stagioni fa centrammo la promozione in B1 e fummo anche avversari dell’Accademia. Arriviamo così ai play off promozione per la A2 con Pescara e alle ultime due stagioni disputate a Castellammare di Stabia con vittoria del campionato di B2 e partecipazione alla successiva B1. Devo dire che paradossalmente è più facile adattarsi quando fai un salto di categoria verso l’alto che verso il basso, sicuramente devi assimilare in fretta la velocità del gioco e le altezze dei colpi. Quando scendi di categoria, invece, fai più fatica a entrare nelle dinamiche di gioco ma poi, una volta che scendi in campo, pensi solo a fare del tuo meglio a prescindere dalla categoria e dall’avversario

L’arrivo di Valentina Russo regala non solo centimetri al muro giallorosso (ben 187), ma accresce notevolmente anche il bagaglio di esperienza e di valore tecnico del sestetto titolare in vista del prossimo campionato di B2 che si preannuncia, anche a seguito dei gironi da poco definiti, molto incerto ed avvincente: “Avere tante campane nel raggruppamento fa estremamente piacere per tutto il movimento locale ma anche per farci sentire più a casa. Siamo tutte squadre in fase di costruzione, pertanto è ancora prematuro fare pronostici. Noi punteremo a fare del nostro meglio divertendoci, aspetto che mi accomuna anche alle mie nuove compagne. Ho trovato tanto entusiasmo intorno a me, credo ci siano tutti gli ingredienti per fare bene. Personalmente, poi, in B2 ho giocato poco e quindi per me è una sfida stimolante anche per questo, voglio dare il mio apporto e mettere al servizio della squadra tutto quello che ho imparato in questi anni. Ho già avuto contatti con lo staff tecnico e non vedo l’ora di iniziare“.

Con l’arrivo di Russo, l’Accademia copre nel migliore dei modi il posto di primo centrale lasciato qualche giorno addietro da Anna Grimaldi, grande protagonista delle ultime due stagioni in giallorosso, culminate con la promozione in B2, e in cui l’atleta salernitana è cresciuta tantissimo, fornendo un apporto sempre valido e determinante. Ad Anna va il più grande in bocca al lupo per la nuova esperienza che l’attende e un sentito ringraziamento per quanto fatto con la maglia giallorossa.

Giovanni Accettola
Area Comunicazione